Dallo stage di Andora mi porto a casa alcuni flash…

Il primo riguarda i nuovi praticanti incontrati ad Andora… Grazie a Giampiero e a chi lo aiuta nel Dojo e fuori, sul tatami vi erano diverse cinture bianche, alcune di esse principianti al loro primo incontro col Maestro.

Abbiamo potuto condividere, con quell’atmosfera che fa funzionare tutto, sia l’impegno sul tatami sia la convivialità a tavola…

Un piccolo stupendo fiore che sboccia.

Ancora…

Grazie al gruppo non troppo numeroso, il Maestro ha avuto l’opportunità di seguire individualmente ogni praticante. Questa cosa mi ha fatto pensare ad una cosa molto semplice, ma che era il momento tornasse chiara in me. Noi seguiamo una via. E la via è una via personale. Non è una questione solo di “dove” ci si trovi nella via… E’ che nella piena vera uguaglianza ognuno ha l’opportunità di seguire la propria… Non è solo un fatto di tecnica…

Collegato a questo un altro flash

Il Maestro fa spesso riferimento al tempo che cade all’avvicinarsi della conclusione dello stage… Se penso al dentro (sul tatami o a tavola con gli amici) o al fuori (il viaggio, casa ecc.) sento questo passaggio.

Questa volta il tempo per me non è mai caduto… quando siamo arrivati a casa di Giampiero all’ora di pranzo era come se avessimo fatto il saluto… ed è stato tutto così fino al momento di accommiatarci, Gianluca ed io, alla domenica pomeriggio… Ed il tempo dello stage è finito solo al rientro.

… come le stesse cose possano essere vissute in modo diverso…

… come le memorie e le abitudini possano ingannare i sensi e influenzare le nostre azioni…

… ma poi… la base… le tecniche… ma quanto siamo fortunati…

Ho gioito di aver potuto ancora uscire dal tatami con il keikogi sudato… e di poter avere dei riferimenti, dei principi su cui poter applicarmi…

Sono piccole grandi cose…

Ringrazio il Maestro e chi pratica. J

Umberto Simeoni


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

× Whatsapp